Cucina
Come cucinare i noodles: una ricetta con asparagi e BBMix
BBMix Arricchitore per insalate con quinoa e frutta secca
BBMix Arricchitore per insalate con quinoa e frutta secca
Vedi prodotto
Cucina

Come cucinare i noodles: una ricetta con asparagi e BBMix

Non proprio spaghetti: allora, cosa sono i noodles?

Grazie al meltin’ pot e ai ristoranti etnici, molte specialità della cucina orientale sono diventate comuni anche nel nostro Paese. La cultura alimentare asiatica è vastissima e molto varia e non si limita al solo sushi o al riso alla cantonese che troviamo normalmente nei locali a tema orientale.
Per esempio, hai già assaggiato i noodles? Forse, non li hai mai mangiati, ma li hai visti sicuramente in qualche cartone animato giapponese! Somigliano ai nostri spaghetti, ma le differenze tra i due piatti sono notevoli, a partire da… l’età.
Resti di noodles sono stati ritrovati in Cina in siti abitati oltre 4000 anni fa, ma il nome con cui indichiamo questo alimento è abbastanza recente. Risale al XVIII secolo e, curiosamente, pare che arrivi da un termine tedesco di origine incerta, nudel, con cui si indicano le tagliatelle. 

Paese che vai, noodles che trovi!

La ricetta originale dei noodles prevede l’uso di farina (grano saraceno, riso e, addirittura, alghe essiccate), acqua e, talvolta, uova, usate soprattutto nelle preparazioni giapponesi.
I noodles possono essere consumati freschi, oppure secchi e, in questo caso, vanno fatti rinvenire, prima di essere cucinati.
I noodles di riso, abitualmente precotti, sono molto diffusi in Cina e nell’Asia sud-orientale. I vermicelli di soia, invece, sono un piatto tipico coreano.
In Giappone, si distingue tra udon, che vengono consumati soprattutto in brodo, e soba noodles, per preparazioni asciutte, calde e fredde.
Il ramen, invece, così comune in film e cartoni animati, sono noodles istantanei precotti che, di solito, sono venduti in confezioni monouso insieme a insaporitori per zuppe. Basta sollevare il coperchio, versare dell’acqua calda nel contenitore e il ramen è pronto.
In qualsiasi caso, i noodles si accompagnano ad altri alimenti variamente trattati e cucinati: carne, verdure, pesce, condimenti oleosi, funghi, legumi… Le varianti di noodles sono potenzialmente infinite.

Pasta alle verdure saltate: largo ai noodles di primavera

Per un pasto dal sapore orientale, da mangiare a casa, in pausa pranzo in ufficio o durante una gita fuori porta, ti diamo qualche dritta su come cucinare i noodles.
Ti proponiamo una ricetta vegan facile, dal mood primaverile e piena di profumi esotici e sapori originali, da realizzare con verdure di stagione
Puoi comprare i noodles secchi in qualche negozio di alimentari etnici o nei supermercati più forniti. Oppure, puoi confezionarli tu. Fare i noodles in casa è davvero semplice e non avrai bisogno di ingredienti di difficile reperibilità. 

Come cucinare i noodles: una ricetta con asparagi e BBMix

La ricetta dei noodles fatti in casa: gli ingredienti per fare la pasta

Ecco la lista degli ingredienti per un paio di porzioni di udon noodles freschi. Non avrai neppure bisogno di pesare gli ingredienti. Come unità di misura ti basterà usare un normale bicchiere per l’acqua.
– 3 bicchieri di farina di grano duro. Se vuoi una ricetta gluten free, puoi sostituire la farina di grano con farina di riso.
– 1/2 bicchiere di maizena (cioè, amido di mais, un addensante naturalmente privo di glutine);
– 1 bicchiere di acqua a temperatura ambiente;
– 1 cucchiaino di olio di sesamo. Puoi sostituirlo con olio di semi di arachidi;
– sale marino iodato q.b.;
– curcuma q.b., per colorare e insaporire la pasta.

La preparazione dei noodles fatti a mano

1. Versa il sale nell’acqua.
2. In una bowl, setaccia e mescola la farina, l’amido e, se vuoi, la curcuma.
3. Versa un po’ di acqua nella bowl e mescola. Aggiungi altra acqua gradualmente, fino a ottenere un impasto omogeneo, liscio.
4. Copri la bowl con un canovaccio e riponi il contenitore in frigo per circa 30 minuti.
5. Togli l’impasto dal frigo, versagli sopra qualche goccia di olio e lavoralo leggermente. Riponilo di nuovo in frigo, coperto, per almeno 4 ore.
6. Trascorso il tempo, infarina una spianatoia o un piano di lavoro ben pulito e, con un matterello, stendi la pasta per ottenere una sfoglia di spessore omogeneo.
7. Spolvera la sfoglia con un po’ di amido di mais e piegala a metà. Spargi ancora un po’ di amido a pioggia e piega di nuovo.
8. Lascia riposare la sfoglia per una ventina di minuti sulla spianatoia. Copri con un canovaccio.
9. Con un coltello, taglia l’impasto a striscioline uniformi, per ottenere noodles di pari spessore.
I noodles sono in tutto e per tutto pasta fresca, perciò vanno consumati in fretta. Quindi, cucinali subito, oppure riponili in freezer, all’interno di appositi sacchetti per la conservazione del cibo a basse temperature.

Come cucinare i noodles con verdure e frutta secca: una ricetta primaverile

Per condire i noodles che hai preparato, usa le verdure che preferisci. In Giappone, i noodles vegetariani vengono abbinati spesso ai funghi shitake, alla carne (manzo, maiale, pollo) e allo katsuobushi (in inglese, bonito), cioè saporiti fiocchi di tonnetto disidratato.
Noi ti suggeriamo una ricetta noodles saltati con verdure comuni in Italia:
– un cucchiaio di olio extravergine di oliva;
– zenzero in polvere q.b.;
– 1 carota sbucciata e tagliata a rondelle;
un mazzetto di asparagi lavati, privati dell’estremità più legnosa e tagliati in due o tre pezzi, a seconda della lunghezza; cuocili per qualche minuto in acqua già calda;
– salsa di soia a basso contenuto di sodio;
– una confezione di germogli di soia sciacquati e scolati;
– a scelta, edamame (fagioli di soia) sgusciati e sbollentati in acqua calda per pochi minuti. Li trovi facilmente nel banco dei surgelati. In alternativa, puoi usare dei piselli fini freschi o congelati;
– un po’ di gomasio, per insaporire. Il gomasio è una preparazione a base di sale marino, semi di sesamo e alghe e si trova con facilità anche in erboristeria. Altrimenti, usa un pizzico di sale fino iodato;
– pepe fresco da macinare;
– una confezione di BBMix per insalate. Che ne dici del pack azzurro, con noci, quinoa caramellata, mandorle tostate e semi di girasole?

La ricetta dei noodles con asparagi, germogli di soia e BBMix 

1. Porta a bollore acqua a sufficienza per cuocere i noodles e salala.
2. Nel frattempo, in una padella, versa l’olio, aromatizzalo con lo zenzero e scalda per un minuto.
3. Cuoci le carote per 5 minuti, poi, aggiungi gli asparagi e lascia cuocere per altri 5 minuti, mescolando ogni tanto con una spatola in legno o in silicone.
4. A fine cottura, aggiungi un cucchiaio di salsa di soia, i germogli di soia e i legumi. Spegni la fiamma e copri la padella con un coperchio.
5. Cuoci i noodles: bastano un paio di minuti! Scolali in fretta, conservando in un recipiente un po’ di acqua di cottura.
6. Aggiungi i noodles alle verdure cotte e, a fiamma bassa, mescola tutto delicatamente per far insaporire la pasta. Se necessario, aggiungi un po’ dell’acqua di cottura che hai conservato.
7. Componi un piatto fondo o una colorata ciotola con i noodles fatti in casa, le verdure saltate e spolvera con un po’ di gomasio, pepe macinato fresco e arricchitore BBMix per insalate. Se hai a portata di mano un paio di bacchette per mangiare i tuoi saporiti noodles, l’atmosfera orientale sarà garantita!

Photo Credit: Carolina Zorzi.

Articoli che potrebbero interessarti

Ricevi uno sconto extra del 10%*

Una password verrà inviata al tuo indirizzo e-mail.