Sport
Estate e allenamenti: gli obiettivi di Martina Valmassoi
BBMix Sprint
BBMix Sprint
Vedi prodotto
Sport

Estate e allenamenti: gli obiettivi di Martina Valmassoi

L’allenamento estivo della Valmassoi

Martina Valmassoi, trail runner e skialper esperta, sa bene cosa significa avere a che fare con condizioni climatiche molto variabili e le insidie legate ai cambi di altitudine.
In questa intervista, l’inarrestabile Martina ci racconta come si organizza in vista degli allenamenti estivi e ci svela in anteprima cosa ne pensa di un nuovo prodotto Ventura, le gustose barrette energetiche che, a breve, saranno in vendita in tutti i migliori negozi e supermercati.

Aumentare progressivamente gli sforzi, senza esagerare

È primavera inoltrata e l’estate è alle porte. Martina, che programmi hai per questa estate di allenamenti?
Sarebbe veramente bello se la primavera fosse davvero qui!  Scherzi a parte… Quest’anno, il meteo non sta aiutando, ma l’aria è cambiata e con lei anche la mia voglia di lasciare gli sci per le scarpe da corsa! Quest’estate, avrò un fitto calendario lavorativo, ma proverò lo stesso a partecipare a qualche gara di trail soprattutto sulla media distanza (tipo maratona). E, se riuscirò a dedicargli il tempo necessario, voglio preparare due gare decisamente più impegnative, dai 90 ai 100 km!

Qual è il tuo obiettivo stagionale? Come ti stai preparando?
A fine giugno, parteciperò alla 90 km di Chamonix. È una gara tostissima e sono più di 3 anni che la guardo con rispetto e interesse. È molto impegnativa: si svolge interamente su terreno tecnico e c’è moltissimo dislivello, più di 6000 metri!
Per quanto riguarda la preparazione alla gara, sto cercando gradualmente di aumentare il volume delle settimane di allenamento. Cioè, più ore, più km… Però, senza tralasciare il dislivello. A inizio stagione, è veramente importante non esagerare e, piuttosto, partire con settimane molto facili e aumentare man mano. Se si fa diversamente, molte volte si rischia di dover interrompere gli allenamenti perché si è troppo stanchi!

Consumare alimenti semplici, facili da…mangiare!

Il tuo allenamento varia a seconda del tipo di gara che devi preparare?
Una gara come Chamonix, per esempio, cha ha un profilo altimetrico importante, ti spinge a lavorare sulla resistenza su lunghe salite e discese. Non è necessario lavorare troppo sulla velocità, perché non ci sono tratti dove è veramente necessaria. Invece, se si preparano gare più brevi, con un profilo nervoso, bisogna lavorare molto sui cambi di ritmo veloci, per allenare il cuore a sforzi più sostenuti.

Cosa mangi durante un’Ultra, le gare trail di lunga distanza?
Questo è ancora un argomento molto difficile, perché l’alimentazione va variata anche a seconda del clima.
Diciamo che, in condizioni ideali, ossia con temperature miti, ma non troppo calde, cerco di alternare con una proporzione di 2 a 1 gels (bustine di prodotti isotonici alimentari a base di zuccheri della frutta, caffeina o altri principi nutritivi che forniscono energia rapidamente) a barrette energetiche. Quelle Ventura, per esempio, sono perfette, perché sono fatte al 100% di prodotti naturali e sono facili da masticare e deglutire. Ogni due gels, mangio una barretta. Avanti così per tutta la durata della gara, mangiando più o meno ogni 45’/ 1h. Qualche volta, tipo a 1/3 di gara, mi piace inserire cibo “vero”, come frutta o cracker con burro d’arachidi. L’importante è mangiare cose semplici, facili da consumare e velocemente assimilabili e sperare che tutto vada bene!
Non bisogna dimenticare di bere tanto, ma non troppo, a seconda delle temperature e dell’abitudine.

© immagini: Martina Valmassoi. Photo credit: joaomfaria

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti le offerte Ventura