Sport
Tutti pazzi per il padel! Regole, abbigliamento e workout
Bio Barretta BB Extra Cocco
Bio Barretta BB Extra Cocco
Vedi prodotto
Sport

Tutti pazzi per il padel! Regole, abbigliamento e workout

Il boom del padel in Italia

Tutti pazzi per il padel!
Fra gli sport che, di recente, stanno riscuotendo sempre maggiore successo in Italia, c’è il padel, un gioco con pallina e racchette, a metà strada fra il tennis e… i racchettoni da spiaggia!
Secondo una stima dell’Osservatorio sul Padel Mr. Padel Paddle, nel nostro Paese, nel corso del 2021, il numero di strutture dedicate al gioco del padel è aumentato in maniera significativa, rispetto all’anno precedente.
Basti pensare che, fra 2020 e 2021, il numero dei campi è aumentato del 95% e ha superato le 4600 unità. 
Ma perché il padel piace così tanto? Per esempio, tu l’hai già provato?

Le regole del padel: alla scoperta dello sport “che somiglia” al tennis

Oltre alla voglia di fare sport e divertirsi, il padel necessita di 3 cose: un campo con rete divisoria, una racchetta e una pallina.
Ti ricorda tantissimo il tennis? Hai ragione, ma, in effetti, padel e tennis sono due sport molto diversi fra loro.
Per esempio, oltre al fatto che il campo e la racchetta da padel hanno dimensioni diverse da quelli tipici del tennis, a padel si gioca sempre in due coppie (ciascuna formata da battitore e ribattitore) ed è ammesso che la pallina colpisca anche le pareti che perimetrano l’area di gioco.
Le regole del padel sono tante, ma facili: come in tutti gli sport, si imparano velocemente sul campo. Però, puoi trovarle elencate in maniera esaustiva anche sul sito Federtennis.

Perché tutti giocano a padel?

Il padel è un gioco dinamico adatto a persone di tutte le età.
Favorisce la socializzazione e può essere praticato anche da squadre miste, maschi e femmine.
è uno sport aerobico che sollecita tutto il corpo e tonifica gambe, glutei, addominali e braccia. Richiede agilità, velocità e reattività e, anche per questo, il padel è un’attività fisica che, oltre a permettere di bruciare calorie, stimola sia il fisico che la mente.
Ecco perché il gioco del padel è perfetto anche per i bambini!

Dove si gioca a padel? I circoli italiani

Praticamente ovunque, si gioca a padel! Qualsiasi regione del nostro Paese registra la presenza di spazi attrezzati per praticare questo sport.
Secondo l’Osservatorio sul Padel, in Italia, il maggior numero di campi per circolo, struttura sportiva o ricettiva si trova nel Lazio (3,1).
Segue la Lombardia (2,8), che annovera anche il maggior numero di campi indoor (circa il 64% delle strutture totali della regione), e, infine, il Veneto (2,8).

Padel: l’abbigliamento e l’attrezzatura per giocare bene

Le regole ufficiali del padel stabiliscono che, in una partita, non è consentito giocare con magliette a maniche corte o in costume da bagno e che occorre indossare abiti e calzature sportive adatti allo scopo.
I giocatori di padel possono scegliere l’abbigliamento, le scarpe e le racchette che preferiscono, purché conformi al regolamento.
In particolare, le racchette da padel, formate da manico e testa forata che ricorda quelle dei racchettoni da beach tennis (con buchi caratterizzati da dimensioni che variano da 9 a 13 mm.), sono realizzate perlopiù in carbonio e fibra di vetro (ma anche in grafene, alluminio o keval), non devono superare i 45,5 cm. di lunghezza totale.

Come allenarsi per una partita di padel

Per giocare una bella partita di padel, occorre arrivare preparati sul campo.
Un workout mirato può aiutare a evitare spiacevoli infortuni e noiose contratture.
Oltre a praticare regolarmente attività fisica, almeno 20 minuti prima di iniziare a giocare a padel, risveglia la muscolatura con facili esercizi di riscaldamento.
Per esempio, puoi eseguire sequenze utili sia per la parte bassa che quella alta del corpo. Parlane con un trainer. Intanto, noi ti forniamo solo qualche spunto:
– per stimolare i polsi, le braccia e le spalle: pratica qualche esercizio per le braccia, con una coppia di manubri leggeri;
– per favorire i cambi di direzione tipici del gioco del padel: spostamenti laterali;
– per migliorare la velocità: corsa sul posto con le ginocchia alte;
– per sollecitare le articolazioni delle gambe: squat, mezzi squat e squat jump.
Durante la partita, non dimenticare di idratarti e tieni sempre a portata di mano una borraccia con acqua naturale o la tua acqua aromatizzata preferita.
Dopo il gioco, aiuta l’organismo a reintegrare le energie e i sali minerali persi, con Frutta Secca sgusciata ed essiccata. A proposito: hai già provato le Barrette Ventura a base di Frutta Secca, comode da portare anche nel borsone del padel? Proteica, BBMix, BBExtra o ricoperta di cioccolato: hai solo l’imbarazzo della scelta!

Padel e paddle: che differenza c’è?

Anche se i nomi di queste discipline si somigliano, padel e paddle non sono lo stesso sport!
Pare che il paddle sia stato inventato alla fine del XIX secolo, a New York, e che debba il suo nome all’asse di legno modellata come una pagaia (paddle, appunto) che, all’epoca, veniva usata come racchetta.
Oggi, le regole e lo svolgimento di una partita di paddle rendono questo sport più simile al tennis che al gioco praticato in origine.
Il padel è nato quasi per caso dal paddle, negli anni Sessanta del Novecento, quando un campo troppo piccolo e delimitato da un muro venne adattato per praticare… qualcosa di completamente diverso!
La differenza sostanziale fra padel e paddle può sembrare piccola, ma è una variante importante. Infatti, oltre che per le dimensioni dell’area di gioco, i due sport differiscono principalmente per il fatto che, solo nel padel, si può continuare a giocare la pallina anche dopo che questa ha toccato le barriere del campo.

[Photo Credit: Tomasz Krawczyk via Unsplash].

Articoli che potrebbero interessarti

Ricevi uno sconto extra del 10%*