Sport

Scegliere lo sport in base al lavoro: a ciascuno il suo!

Fare sport, un ottimo toccasana

Anno nuovo, nuovi propositi? Fra questi, scommettiamo che c’è anche l’intenzione di iniziare a fare sport (o di cambiarlo!).
Si sa, mens sana in corpore sano. Ce lo ricorda anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità, che raccomanda agli adulti in salute di praticare almeno 150 minuti di attività fisica a settimana
Scegliere di fare sport è il miglior toccasana che ci sia. L’attività fisica praticata regolarmente migliora il metabolismo, limita il rischio di soffrire di patologie di varia natura, aiuta a scaricare lo stress e l’aggressività e contribuisce a tenere lontana l’ansia.

Scegliere un’attività fisica sana e divertente

Perché il fitness sortisca i suoi effetti positivi, occorre sicuramente abbinare l’attività fisica regolare a una dieta bilanciata.
E, poi, fare sport deve divertire! Non deve essere un peso, né uno dei tanti impegni che affollano la tua giornata.
Scagliona l’impegno sportivo in micro-sessioni di allenamento: mezz’ora, per 5 volte a settimana, andrà benissimo.
Soprattutto, occhio a optare per un’attività fisica che ti può divertire e far distrarre dalla routine quotidiana.
Che ne dici di scegliere lo sport da praticare in base al tipo di lavoro che svolgi? 
Perfezionando il tuo benessere psicofisico, otterrai anche migliori prestazioni lavorative. Ecco i nostri consigli.

Tai chi chuan: ristoro di mente e corpo

Che tu svolga un lavoro sedentario in ufficio, in piedi in un negozio o che ti dedichi ad attività faticose che comportano grossi dispendi di energie fisiche, il tai chi va bene per tutti
Con i suoi movimenti lenti, precisi e armoniosi e attraverso il controllo della respirazione, questa antica arte marziale cinese nata come strumento di autodifesa aiuta a ristorare mente e corpo, allontana i pensieri opprimenti e la fatica e favorisce la concentrazione.
Una volta acquisiti i concetti-base da un buon istruttore, è possibile integrare l’attività monitorata da un esperto praticando il tai chi chuan anche da soli. Bastano 15 minuti al giorno praticati con la giusta concentrazione per averne beneficio.

Ossigena la mente con lo yoga (o il footing)

In tutte le sue varianti, dal movimentato Ashtanga al più statico Iynegar, anche lo yoga può esserti molto utile. La famosa disciplina di origine indiana “ossigena” la mente, allontanando i cattivi pensieri e favorendo un maggiore controllo sull’emotività.
Se per lavoro stai a lungo seduto, comprimendo particolari zone del corpo, oppure viaggi spesso, magari in aereo, dove la pressione sanguigna varia radicalmente in base all’altitudine, lo yoga può aiutarti anche a migliorare la circolazione.
E, se vuoi semplicemente smettere di respirare aria viziata e sgranchire gambe e schiena, esci a camminare a passo sostenuto, mantenendo una buona postura.
In un’ora, con una bella sessione di footingpuoi fare anche 10mila passi.

Running e crossfit: per tonificare il corpo e perdere peso

Se, poi, vuoi migliorare la tua forma fisica perdendo un po’ di peso e tonificando ulteriormente il corpo, perché non integri questo tipo di attività “dolci” con altri sport più dinamici, ecologici e a costo (quasi) zero
Il running, per esempio, è l’attività fisica perfetta per chi ha importanti responsabilità gestionali, come i dirigenti d’azienda o i proprietari di un’attività commerciale.
Liberare la mente allenandosi all’aria aperta, magari in compagnia, è un ottimo strumento per migliorare la propria resistenza (fisica e psicologica).
In quanto a tenacia, non dimenticare i benefici del crossfit, uno sport perfetto anche per migliorare lo spirito di squadra, fondamentale per chi lavora in team.

Scarica la tensione con fitboxe, zumbaKick Butt Bullet

Chi lavora a contatto con il pubblico, nei front office o nei negozi, oppure si occupa di pubbliche relazioni, per cui è costantemente in contatto con clienti e amministrazioni, può scaricare la tensione accumulata e aumentare la produzione di endorfine, gli ormoni del benessere, a suon di musica.
L’ideale è scegliere attività aerobiche di coordinamento come la fitboxe o la zumba. Per i più arditi, c’è il Kick Butt Ballet che tonifica in modo particolare gambe e glutei, unendo danza e Pilates Matwork, cioè gli esercizi a corpo libero da svolgere sul tappetino che integrano quelli con gli attrezzi.

Articoli che potrebbero interessarti

Iscriviti alla nostra newsletter