Benessere
Il connubio cibo e amore (non solo a San Valentino!)
Fragole
Fragole
Vedi prodotto
Benessere

Il connubio cibo e amore (non solo a San Valentino!)

La ricetta del benessere? Buon cibo e tanto amore

Cibo e amore (e, per estensione, cibo ed eros) vanno a braccetto. E non solo perché alcuni alimenti, come lo zenzero, il cioccolato o le fragole, vengono considerati afrodisiaci, tanto da essere annoverati fra i simboli della festa di San Valentino.
Gli effetti del consumo di buon cibo e dell’amore sull’organismo sono praticamente identici. Amare o mangiare il tuo piatto preferito (ma anche fare sport!) favorisce la produzione e il rilascio immediato di endorfine, gli ormoni del benessere, capaci di diffondere velocemente calma e soddisfazione nel corpo e a livello mentale.

Amore e peso corporeo

L’amore influenza significativamente il tuo benessere psicofisico, incidendo anche sull’appetito. Inappetenza o fame da compensazione da placare con il comfort food preferito sono reazioni molto diffuse, all’inizio o alla fine di una storia.
Quindi, l’amore influisce sul peso corporeo? In effetti, sì. Il fatto di ingrassare o perdere peso in funzione della propria situazione sentimentale non deve stupire, ma è una reazione che, quando si verifica, non deve essere assecondata, né sottovalutata. 

Il cibo unisce le persone

Sicuramente, la vita di coppia influisce sulle abitudini alimentari dei partner in gioco. Il confronto intimo e diretto con un’altra persona modifica la propria routine, per crearne di nuove. 
Soprattutto all’inizio di una relazione, quando si scoprono caratteristiche e passioni del nuovo compagno, il cibo è un pretesto eccellente per unire le persone, ampliare i rispettivi orizzonti alimentari e scoprire che ci sono ancora tante cose da assaggiare e sperimentare.
L’amore può spingerti a provare un cibo etnico inedito o a integrare con ingredienti specifici la tua solita dieta. Così, la tua memoria alimentare si arricchisce e, allo stesso tempo, si amplia il tuo bagaglio di esperienze personali.

Alimentazione intelligente

Mangiare piacevolmente con una persona a cui vuoi bene (non solo con il tuo partner, ma anche con amici, parenti o colleghi di cui gradisci la compagnia) influisce sul tuo benessere psicofisico e modifica in positivo la percezione del mondo circostante
Nel XVII secolo, il filosofo François de La Rochefaucauld anticipava il concetto di Mindful Eating, esprimendosi così: “Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un’arte”Consumare cibo sano, cioè caratterizzato da proprietà nutrizionali bilanciate, in compagnia di una persona amata, è una combinazione decisamente intelligente di nutrire pancia, cuore e mente.

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti le offerte Ventura