Junior
Bombe di semi, le uniche armi di cui vorremmo sentir parlare
Noci in guscio Cal-Best
Noci in guscio Cal-Best
Vedi prodotto
Junior

Bombe di semi, le uniche armi di cui vorremmo sentir parlare

Cosa sono le bombe di semi?

Incredibile a dirsi, esiste un tipo di bomba che non crea dolore e distruzione e che, addirittura, colora il mondo!
Si tratta della bomba di semi, il proiettile più buono che sia mai stato creato dall’uomo.
Lanciate nei prati e nei parchi, queste palline di terriccio e semi sono una forma di guerrilla gardening nata negli anni Trenta del Novecento, in Giappone, grazie al botanico Fukuoka Masanobu, che, soprattutto nelle aree urbane incolte, contribuisce alle preziose attività e all’alimentazione degli insetti impollinatori.
Insieme alla pratica del Foraging e alla cura di un orto domestico, le bombe di semi di fiori e verdure sono un originale strumento per avvicinare i bambini ai meravigliosi ritmi della Natura.

Bombe di semi: come si fanno?

Le bombe di semi sono simpatiche polpette di materiale organico vegetale facilissime da fare in casa, anche insieme ai bambini.
Nei negozi specializzati in articoli per il giardinaggio e negli store online, puoi trovare appositi kit per confezionarle. Ma è così divertente e semplice fare le bombe di semi da soli, oltre a essere un’attività ecologica zero waste!
Per realizzare un arsenale fiorito composto da bombe verdi, occorrono solo 4 ingredienti:
– terriccio;
– argilla (utile per proteggere i semi dall’attenzione di uccelli, piccoli roditori e insetti);
– mix di semi (fiori di campo, alberi da frutto, erbe, verdure);
– acqua.
In un catino, mischia tutto. Aggiungi acqua sufficiente a rendere modellabile l’impasto. L’uso di troppo liquido potrebbe far marcire i semi.
Con le mani, realizza delle palline grandi più o meno come Noci in guscio.
Disponi le bombe di semi su una superficie asciutta (per esempio, una scatola da scarpe rivestita con fogli di giornale o truciolato) e lascia seccare all’aria aperta per un paio di giorni, facendo attenzione che le palline non si inumidiscano.

Bombe con i semi dei fiori amici delle api

Come hai visto, per fare le bombe di semi servono pochi ingredienti, però si richiede di prestare un’attenzione particolare alla scelta dei semi di fiori e piante da lanciare.
Seleziona sempre specie autoctone, per non alterare la flora del luogo.
Per quanto riguarda i fiori, con margherite e papaveri, si va sul sicuro! Però, per non fare errori, è meglio approfondire l’argomento con orticoltori ed esperti locali.
In generale, scegli semenze che danno origine a fiori amati dagli insetti impollinatori, affinché queste utili creature trovino facilmente nutrimento e favoriscano l’impollinazione.
Per esempio, api, bombi, farfalle e coleotteri amano tuffarsi anche nei fiori di calendula, borragine, malva e girasole

Dove si lanciano le bombe di semi?

Porta con te le bombe di semi. Per trasportarle (o regalarle!), usa un sacchetto di carta o di tessuto organico (iuta, cotone) e lanciale alla prima occasione, meglio se in primavera.
Scegli spazi incolti (aiuole, terreni, orti) e… spara!
La Natura farà il suo corso. La pioggia scioglierà l’argilla,  inumidirà i semi e ne favorirà la germinazione. Il sole contribuirà alla crescita delle piantine.

Bombe di semi da usare come bomboniere

Diffondere le bombe di semi può contribuire a preservare la cultura della biodiversità e rendere più belli i luoghi in cui studiare, lavorare, divertirsi.
Hai in vista un lieto evento? Rendi indimenticabili compleanni, diplomi e nascite, preparando bombe di semi di fiori e piante da regalare ai tuoi amici come bomboniere.

[Photo Credit: Pixabay; Jonathan Kemper via Unsplash].

Articoli che potrebbero interessarti

Ricevi uno sconto extra del 10%*

Un link per impostare una nuova password verrà inviato al tuo indirizzo email.