Junior
Giocare e imparare in cucina: come fare la pasta di sale
Difesa BBMix Crema di Mandorle Bio
Difesa BBMix Crema di Mandorle Bio
Vedi prodotto
Junior

Giocare e imparare in cucina: come fare la pasta di sale

Trasformare la cucina in un laboratorio di ceramica, per fare la pasta di sale!

In cucina, insieme ai bambini, si possono fare tante cose. Si preparano i pasti e si mangia in compagnia, per imparare il valore del cibo, si chiacchiera, si fa merenda con pane, marmalleta e frutta secca, si ascolta la radio e si canta, talvolta si disegna e colora e, magari, si fanno i compiti.
Ma avete mai pensato alla cucina di casa come a un laboratorio di ceramica?
Ebbene, grazie alla pasta di sale, grandi e piccini possono divertirsi a creare tante forme e cose diverse nella propria cucina, con una pasta modellabile a base di ingredienti atossici, così facili da reperire che basta aprire la dispensa, per averli subito a disposizione!

Cosa si può fare con la pasta di sale fai da te?

La pasta di sale fatta in casa è una sorta di plastilina artigianale che permette di modellare le forme tridimensionali più disparate. Benché, nella sua forma più semplice sia preparata con ingredienti commestibili, meglio non ingerirla!
Può essere lasciata bianca o può essere colorata. Con pennarelli adatti alla scrittura sulle superfici dure, ci si può scrivere, disegnare o pasticciare sopra.
Estremamente economica e super facile da preparare insieme ai bambini, la pasta di sale fai da te è un gioco creativo da fare in casa capace di coinvolgere grandi e piccini. Gli adulti parteciperanno attivamente e non saranno solo dei supervisori alla pesatura degli ingredienti e alla cottura delle sagome di pasta di sale.

Ricetta pasta di sale: gli ingredienti (spoiler: sono solo 3!)

Sono sufficienti solo tre ingredienti, per preparare la pasta di sale. Per dosarli, usate l’unità di misura che preferite (grammi, o i più prosaici bicchiere, tazza, ciotolina), ma rispettate le proporzioni che vi indichiamo.
– 4 parti di farina bianca;
– 1 parte di sale fino;
– 1 parte e mezza di acqua tiepida.

Come si fa la pasta di sale per bambini, con i bambini!

Preparare la pasta di sale è facilissimo. La procedura risveglia o contribuisce a sviluppare le abilità manipolatorie: è una via di mezzo tra il gioco con la sabbia bagnata e la preparazione dei prodotti da forno. Non presenta nessuna difficoltà particolare, neanche per i bambini in età prescolare.
Siete pronti? è arrivato proprio il momento di dire: mani in pasta!
1. In una ciotola, versate la farina e il sale. Mescolate gli ingredienti secchi con una forchetta o un cucchiaio.
2. Aggiungete l’acqua tiepida e amalgamate con le mani, fino a ottenere un composto uniforme e compatto.
La pasta di sale è già pronta! Lasciate riposare e coprite con un panno, per una ventina di minuti. Poi, potrete modellarla e usarla per creare quello che vi piace di più.
Volete ottenere della pasta colorata? Dividete il panetto in porzioni e aggiungete a ciascuna del colorante alimentare, quanto basta per ottenere il colore desiderato.
Se volete che la vostra sia anche una pasta di sale profumata, aggiungete all’impasto qualche goccia di olio essenziale.

Come creare decorazioni con la pasta di sale fatta in casa

Noi vi suggeriamo un modo per ricavare una sfoglia di pasta di sale da trasformare in decorazioni/segnaposto/chiudipacchetti utili per ogni occasione.
1. Appoggiate il panetto su una spianatoia o su una superficie liscia e dura dove poter lavorare, senza temere di rovinare il rivestimento. Usate un mattarello e stendete il panetto, in modo da ottenere una sfoglia di pasta di sale spessa circa 4-5 cm.
2. Procuratevi delle formine di plastica, come quelle per la spiaggia. Oppure, qualche stampo per biscotti, sempre in materiale plastico. Appoggiate lo stampino sulla sfoglia di pasta di sale e premete, per ricavare la sagoma corrispondente.
3. Se non avete formine adatte allo scopo, potete disegnare delle sagome di cartoncino con le forme che ritenete più adatte da ritagliare sulla pasta, con un coltello a punta tonda: zucche o pipistrelli per Halloween, fiori e api per festeggiare l’arrivo della primavera, stelline e alberelli per Natale… E così via. Oppure, per iniziare a prendere confidenza con questo materiale modellabile, potete usare le vostre mani! Premete le manine aperte dei bimbi sull’impasto e, con un coltello a punta tonda, seguite il contorno, per ricavare la forma del palmo e delle dita. Questo sì che sarebbe un pensierino perfetto per i nonni o gli zii!
4. Scartate la pasta in eccesso e tenete da parte le forme ricavate dalla sfoglia.
5. Usate una cannuccia (possibilmente, non in plastica monouso!), per ricavare un piccolo foro in ogni sagoma, nel punto che ritenete più adatto, così da farvi passare eventuali fili, spaghi o cordini, dopo la cottura della pasta. Così, le formine potranno essere appese a chiodi, rami o ganci.
6. Appoggiate le sagome di pasta di sale su una teglia foderata di carta forno e cuocete in forno preriscaldato, a 120°, per circa 2 ore. Devono risultare dure, ben secche. In alternativa, durante l’estate, potete provare a farla indurire, lasciandole seccare al sole diretto per almeno un giorno.
7. Sfornate e lasciate raffreddare completamente.
8. Usate pennelli e colori a tempera per decorare a piacimento le formine di pasta di sale.

Come si conserva la pasta di sale?

Cosa fare con gli scarti della pasta di sale ottenuti dalle lavorazioni con i bambini? Non buttateli!
La pasta di sale fatta in casa si conserva facilmente in frigorifero anche per diversi giorni, avvolta in pellicola alimentare o in fogli di cera d’api per alimenti.

Tags:

Articoli che potrebbero interessarti

Ricevi uno sconto extra del 10%*

Una password verrà inviata al tuo indirizzo email.