Junior
Come fare (bene) i compiti delle vacanze estive
BBWow! Study Break
BBWow! Study Break
Vedi prodotto
Junior

Come fare (bene) i compiti delle vacanze estive

Come fare i compiti delle vacanze estive: qualche consiglio

Tra poche settimane, ricomincerà la scuola. Ci dispiace toccare un tasto dolente, ma… Compiti delle vacanze estive: missione compiuta? 
Lo sappiamo: farsi venire la voglia di studiare d’estate è davvero difficile! Ma ci sono alcuni trucchi per fare i compiti e leggere i libri delle vacanze, senza arrivare col fiatone ai primi giorni del nuovo anno scolastico. 

Allenare il cervello, per fare bene i compiti

Innanzitutto, gli esercizi per le vacanze non devono essere intesi come un supplizio, ma come un allenamento.
Il cervello non è un muscolo, ma ha bisogno di allontanare l’atrofia che deriva da una certa inattività intellettuale con un workout costante.
La cosa più importante non è sapere come finire subito i compiti. Ma come farli bene, senza affaticarsi inutilmente.

Un planning per favorire la concentrazione

Con un’agenda o un calendario, pianifica con il bambino il suo planning di studio. Stabilite quali momenti della giornata dovranno essere dedicati ai libri ed evitate che studio e giochi si sovrappongano. 
La concentrazione è fondamentale per ottenere buoni risultati in poco tempo. Giocattoli, tv e dispositivi digitali devono essere tenuti alla larga dalla postazione in cui studia il bambino. 

Alleggerire il carico di compiti delle vacanze estive

Diluire impegno e difficoltà è un buon accorgimento per non affaticare inutilmente un giovane studente. Pochi esercizi di matematica al giorno, un tema per volta, alcune pagine di lettura, una ricerca alla settimana… Variare argomenti e materie alleggerisce il carico di studio e rende meno irraggiungibile l’obiettivo finale: finire i compiti. 

Dormire e mangiare bene, per studiare (e giocare) meglio!

Anche se il bambino è ancora in vacanza, è bene non perdere le buone abitudini del periodo scolastico. 
Dormire bene è fondamentale per svegliarsi riposati e affrontare lucidamente il momento dello studio, che è meglio concentrare nelle prime ore della mattina. 
Una colazione nutriente, consumata tranquillamente a casa, è il punto di partenza per una giornata ricca di esperienze di studio e di gioco!
E, fra un pasto e l’altro, tra un momento di impegno scolastico e uno di svago, magari in compagnia, non può mancare una buona e sana merenda o uno snack nutrizionalmente equilibrato, come il colorato BBWow! Study Break, a base di mandorle, ricche di magnesio e potassio, e gocce di frutta, per fare scorta di vitamine.

Articoli che potrebbero interessarti

Iscriviti alla nostra newsletter