Cucina
Latte di mandorla: prepara in casa la dissetante bevanda vegetale
Mandorle sgusciate
Vedi prodotto
Cucina

Latte di mandorla: prepara in casa la dissetante bevanda vegetale

Combatti il caldo con il latte di mandorla

La stagione calda si avvicina! Sale la voglia di alimenti leggeri e freschi. Conosci il latte di mandorla?
A dispetto del nome, non contiene davvero latte di origine animale. Si tratta di un infuso di mandorle, acqua e zucchero che vanta origini antiche, tutte italiane. Da secoli, infatti, la Sicilia, terra ricca di frutta secca in guscio, come mandorle e pistacchi, si fregia di questa specialità.
Come accade per gran parte della più raffinata tradizione dolciaria di molti Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, anticamente il latte di mandorla veniva prodotto soprattutto all’interno dei monasteri.
Oltre a essere un’ottima bevanda rinfrescante, inoltre, il latte di mandorla è anche l’ingrediente principale del caratteristico torrone palermitano e della minnulata, la classica granita di mandorle diffusa in tutto il meridione italiano.

Una bevanda sana, dissetante e ricca di proprietà nutritive

Il latte di mandorla è un ottimo integratore alimentare che conserva tutte le proprietà nutritive e antiossidanti del frutto in guscio, tritato a crudo. Contiene vitamine, sali minerali e proteine.
È un alimento gluten free e ipocalorico. Poiché non contiene lattosio, può essere consumato tranquillamente nel caso di intolleranza al latte vaccino. Inoltre, in virtù del fatto che non è di origine animale e grazie alla buona quantità di calcio che contiene, può integrare anche regimi alimentari vegetariani e vegani. Il latte di mandorla è utile anche nella preparazione di ricette salate e dolci, come besciamella, creme varie e gelati.

La ricetta per preparare in casa il latte di mandorla

Oggi, il latte di mandorla è disponibile nei supermercati e nei negozi di prodotti bio di tutta Italia.
Ma se vuoi preparare in casa e avere a portata di mano questa golosa bevanda vegetale a base di sana frutta secca, senza additivi e coloranti, ti proponiamo una ricetta davvero facile da realizzare. Bastano pochissimi ingredienti e, al posto del classico mortaio in pietra, un buon frullatore.

Latte di mandorla: frutta secca, acqua e… un frullatore!

70 g mandorle pelate (cioè, private della cuticola);
30 g zucchero semolato o di canna (facoltativo);
acqua a temperatura ambiente.

1. Lascia riposare le mandorle in mezzo litro d’acqua, da 30 minuti a 1 ora;
2. scola le mandorle, tenendo da parte l’acqua dell’ammollo;
3. a questa, aggiungi altra acqua, fino a raggiungere la quantità di 1 litro, e portala ad ebollizione;
4. nel frullatore, versa le mandorle e, nel caso tu voglia usarlo, lo zucchero. Frulla ad alta velocità;
5. aggiungi l’acqua bollente e frulla nuovamente;
6. lascia raffreddare e filtra la bevanda con un colino, strizzando la polpa di mandorle con un telo di cotone pulito;
7. puoi conservare la bevanda in frigo, in una bottiglia di vetro, per 3-4 giorni. Agita la bottiglia prima di bere!

E con la polpa delle mandorle, prepara il dessert!

Il tuo latte di mandorla fatto in casa è pronto per essere consumato in qualsiasi momento della giornata. Ma non buttare la polpa delle mandorle rimasta nel colino!
Uniscila a uvetta, noci tritate e datteri. Poi, forma delle palline e cospargile di cocco disidratato o cacao amaro in polvere. Lascia riposare le praline di frutta secca in frigorifero per circa 30 minuti e… Buona merenda!

Articoli che potrebbero interessarti



Iscriviti alla nostra newsletter