Cucina
Tartufini di Capodanno con caprino, uva e frutta secca
Uva sultanina
Uva sultanina
Vedi prodotto
Cucina

Tartufini di Capodanno con caprino, uva e frutta secca

Una sfiziosa ricetta per Capodanno, per rispettare la tradizione

Sulla tavola di Capodanno, non possono mancare due cose: le lenticchie e la frutta secca e disidratata.
Da secoli, questi alimenti semplici, ma sani, gustosi e ricchi di proprietà nutritive sono simbolo di abbondanza e portano con sé auguri di ricchezza e prosperità.
Per rispettare la tradizione con un pizzico di originalità, cerchi una ricetta veloce, originale e gustosa a base di uva, datteri & C. da offrire agli amici e ai parenti che festeggeranno con te il Capodanno?
Ti suggeriamo i tartufini di Capodanno, una ricetta vegetariana perfetta per l’ora dell’aperitivo o come antipasto, che può essere consumata anche da chi è intollerante al latte vaccino, perché prevede l’uso di formaggio di latte di capra.
Un colorato finger food da leccarsi… le dita!

Tartufini di Capodanno con caprino e frutta secca e disidratata: gli ingredienti

Per ottenere una ventina di questi golosi bocconcini a base di formaggio, uva varia e frutta secca, ti occorrono: 

– circa 200 g di caprino fresco
– circa 50 g di frutta disidratata e tagliata a pezzettini: datteri denocciolati, albicocchefichi secchi, uva bionda, uva nera, uva sultanina (risciacquala e falla rinvenire immergendola per un paio d’ore in acqua tiepida)
– circa 30 g di frutta secca non salata, sgusciata, pelata e tritata grossolanamente: pistacchinocianacardi
– sale e pepe q.b.
– semi di sesamo tostati
– semi di papavero
– erba cipollina tritata

Come preparare i tartufini di Capodanno

1. In una ciotola, unisci tutti gli ingredienti (tranne i semi e l’erba cipollina) e, con una forchetta, amalgama bene il caprino con la frutta secca e disidratata già preparata;
2. dalla ciotola, preleva piccole quantità di composto e, con le mani, forma delle palline;
3. lascia riposare le palline in frigorifero per circa 30 minuti;
4. versa separatamente in tre piatti fondi i semi di papavero, quelli di sesamo e l’erba cipollina tritata;
5. fai rotolare alcune palline sui semi di papavero, altre su quelli di sesamo e altre sull’erba cipollina;
6. conserva i tartufini in frigorifero, ma offrili ai tuoi ospiti a temperatura ambiente.

Come presentare i tartufini in maniera originale? Disponili in singoli in pirottini di carta argentata o dorata: l’effetto-sorpresa di Capodanno è assicurato.


Tags:

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti le offerte Ventura