Sport
Beach Walking: la camminata in acqua che fa bene al corpo
BBMix Bellezza
BBMix Bellezza
Vedi prodotto
Sport

Beach Walking: la camminata in acqua che fa bene al corpo

Una camminata in acqua: l’allenamento total body a costo zero

Tonificare il corpo con poca fatica? Con il Beach Walking, si può!
La classica camminata in acqua a piedi scalzi, sul bagnasciuga, è una soluzione semplice, economica ed ecologica per un allenamento total body, adatto a tutti, uomini e donne di qualsiasi età.
È una ginnastica dolce, da fare all’aria aperta, in grado di stimolare e tonificare il corpo con poco sforzo.
Camminare in acqua, al mare, è un toccasana rasserenante e stimolante, in grado di apportare molti benefici fisici e psicologici. Un po’ come il Forest Bathing, ma al mare!

Beach Walking: il benessere viene in vacanza al mare con te

Approfitta sempre delle ore più miti del giorno, per dedicarti alle tue passeggiate sul bagnasciuga. Alzati presto e prediligi le prime ore della giornata, prima delle 10 del mattino. è il momento giusto per approfittare della luce del sole più dolce e fare una ricarica di vitamina D!
Oppure, dedicati al Beach Walking nel tardo pomeriggio, come attività defaticante, per cacciare via tensioni muscolari, stress e fatica accumulati nel corso della giornata.
E, poi, dato che si tratta di un’attività fisica prevalentemente estiva, puoi fare Beach Walking anche in vacanza.

Quanto bisogna camminare in acqua, per ottenere i primi benefici? 

Per vedere i primi effetti positivi del Beach Walking su gambe, glutei, braccia, addome e schiena, bastano 20-30 minuti a giorni alterni di camminata in acqua, fatta consapevolmente, con concentrazione e a passo regolare, non troppo sostenuto.
Però, per quanto camminare nell’acqua possa sembrare un allenamento semplice e innocuo, ricorda di non esagerare con le sessioni di Beach Walking. Il rischio, infatti, è quello di sollecitare eccessivamente i tendini delle gambe.

Circolazione, forza, tonicità, equilibrio: tutti i benefici della camminata in acqua

Lo sciabordio dell’acqua sulle gambe, dalle caviglie ai polpacci, fino ad arrivare alle cosce, ha un effetto fondamentale: favorisce la circolazione.
Il drenaggio dei liquidi nell’organismo attivato dal Beach Walking aiuta a contrastare la ritenzione idrica con efficacia e praticamente senza fatica.
Durante la tua camminata in riva al mare, passeggia sul bagnasciuga in modo che l’acqua arrivi sulle tue gambe ad altezze diverse. Più sei immerso nell’acqua, più il tuo corpo offre resistenza all’elemento, irrobustendosi, tonificando i muscoli, bruciando più calorie e sollecitando il senso dell’equilibrio.

Fare Barefooting in acqua

Fai Beach Walking a piedi nudi e metti al bando ciabatte e infradito!
La camminata nell’acqua è l’occasione giusta per, fare barefooting, cioè camminare a piedi scalzi, e risvegliare le piante dei piedi dal letargo imposto da calzini e scarpe di ogni forma e materiale.

In acqua, ci si sente più leggeri

Sai bene che, grazie alla naturale spinta idrostatica, in acqua, il tuo corpo sembra più leggero. Anche se, in questo caso, il fondo su cui ti muovi è irregolare, camminando in acqua le articolazioni si affaticano meno del solito.
Ecco perché il Beach Walking è adatto anche a chi è in sovrappeso o deve fare qualche forma di riabilitazione dopo un infortunio.

Le proprietà dell’aria di mare

E non dimenticare il potere rigenerante dell’aria di mare!
Cloruro di sodio e magnesio, iodio e potassio sono solo alcuni dei preziosi sali minerali presenti nella salsedine e con cui si entra in contatto, durante una camminata in acqua, grazie agli spruzzi dei flutti sul corpo o sugli scogli.
Dall’esposizione all’acqua di mare, per esempio, traggono beneficio anche le persone che soffrono di allergie respiratorie e ipotiroidismo, oppure chi deve curare infiammazioni e malattie croniche, come la psoriasi. 

Articoli che potrebbero interessarti

Ricevi uno sconto extra del 10%*

Una password verrà inviata al tuo indirizzo e-mail.