Benessere
Forest Bathing, la terapia antistress a tutta Natura
BBShot nocciole, prugne e uva
BBShot nocciole, prugne e uva
Vedi prodotto
Benessere

Forest Bathing, la terapia antistress a tutta Natura

“Trarre giovamento dalle foreste” per vivere meglio

Trascorrere il maggior tempo possibile all’aria aperta, in mezzo alla Natura, apporta incredibili benefici alla salute. È un passatempo che distende i nervi, favorisce l’ossigenazione dei tessuti e la produzione di vitamina D.
Lo sanno bene i giapponesi. All’inizio degli anni Ottanta del Novecento, hanno coniato un termine preciso per indicare il fatto di trarre giovamento dall’atmosfera della foresta.

Forest Bathing, contro il logorio della vita moderna

Letteralmente, shinrin-yoku significa bagno nella foresta e indica un’esperienza immersiva in ambienti naturali in cui vi sia una grande concentrazione di alberi, come boschi e parchi. Lo shinrin-yoku è stato concepito come parte di un programma sanitario nazionale in grado di conciliare la cura dello stress e dell’ansia con la salvaguardia delle foreste. Ma gli studi scientifici che ne confermano la validità sono abbastanza recenti.
Gli anglofoni traducono shinrin-yoku in Forest Bathing ed è con tale nome che questa forma di terapia senza medicine si sta diffondendo con successo in Italia, anche all’interno di programmi di Forest Therapy

Cos’è il Forest Bathing?

Il Forest Bathing si basa su esperienze e attività all’aperto ampiamente diffuse.
A grandi linee, consiste nel passeggiare tra i boschi, a passo moderato, in silenzio e respirando a pieni polmoni.
Le piante sane, cresciute in ambienti sufficientemente puliti, rilasciano buone quantità di fitoncidi, biomolecole emesse dal legno degli alberi.
Le essenze naturali diffuse in un bosco non inquinato hanno effetti rilassanti e rinvigorenti che variano a seconda delle piante presenti.

Esercizi di Mindfulness, anche in mezzo alla Natura

Quindi, qual è la differenza tra una normale passeggiata nel verde e un’esperienza di Forest Bathing? Si basa tutto sulla consapevolezza, che gli anglofoni chiamano Mindfulness
La pratica del Mindful Eating, per esempio, suggerisce di mangiare senza fretta e con serenità, per trasformare i pasti in un momento da assaporare, in tutti i sensi, e da ricordare piacevolmente nel tempo.
In maniera analoga, il Forest Bathing invita a vivere le esperienze all’aperto, in mezzo al verde, come attività di cui godere consapevolmente e da cui trarre benefici fisici e psicologici

I principali benefici del Forest Bathing

Tra i principali benefici che derivano dalle sessioni di Forest Bathing, ci sono il miglioramento delle difese immunitarie dell’organismo, un corretto abbassamento della pressione sanguigna e del battito cardiaco e minori concentrazioni di cortisolo nel sangue.
Inoltre, l’immersione nel verde invita alla calma e alla riflessione, ritempra lo spirito e allontana lo stress.

Le piante sono un antistress naturale

Il Forest Bathing può essere integrato con la silvoterapia, o Tree Hugging, cioè l’abitudine di abbracciare gli alberi per trarre benefici psicofisici dalla prossimità fisica e dal contatto con le piante d’alto fusto. Concedersi qualche minuto di silenzio accanto a un albero dalla corteccia e dalle foglie aromatiche è un antistress a costo zero.
Anche la cura di un orto domestico o la pratica del giardinaggio contribuiscono a potenziare i benefici di terapie come il Forest Bathing. Dedicarsi a un hobby come la cura delle piante distende i nervi e aiuta a migliorare la qualità delle attività quotidiane e il rendimento sul lavoro. 

Qual è il periodo migliore per fare Forest Bathing?

Puoi praticare Forest Bathing in qualsiasi periodo dell’anno, assecondando le tue esigenze, con o senza guide specializzate.
Però, sappi che è in estate che gli alberi, in pieno sviluppo, rilasciano maggiori quantità di essenze.
Le proprietà naturali di latifoglie (faggi, betulle) e conifere (pini, abeti) che si sprigionano nella stagione estiva hanno ottimi effetti calmanti e balsamici, soprattutto sull’apparato respiratorio.
Inoltre, immergersi in maniera attiva e consapevole in un ambiente naturale sano e rigoglioso accresce il senso dello stupore, della meraviglia e la sensibilità alla bellezza.

Dove si fa Forest Bathing? Regione che vai…

In teoria, puoi fare Forest Bathing dove vuoi. Basta avere a disposizione un bello spazio verde.
In Italia, esistono zone che si prestano particolarmente bene a questa attività. Più o meno, in ogni regione esistono dei gruppi organizzati di Forest Bathing che elaborano percorsi ed esperienze ad hoc, integrate anche con altre attività fisiche, come il trekking, per godere al meglio dei benefici della terapia.
Trentino, Val Trebbia e Val d’Aveto in Liguria, Val d’Aosta, Monte Amiata in Toscana, Valli del Natisone in Friuli… Scopri il percorso benessere Forest Bathing più vicino a te e riscopri il piacere di un break davvero slow per assaporare un ritmo di vita più lento e sereno.

Articoli che potrebbero interessarti

Ricevi uno sconto extra del 10%*

Una password verrà inviata al tuo indirizzo e-mail.