Cucina
Frutta secca natalizia: come usarla e perché
Datteri giganti Medjoul
Datteri giganti Medjoul
Vedi prodotto
Cucina

Frutta secca natalizia: come usarla e perché

Frutta secca di Natale: in guscio o disidratata, non può mancare in tavola!

Cosa non deve mancare, sulla tavola di Natale? Tanta frutta secca di qualità, naturalmente!
La frutta secca in guscio, come nocciole, noci, pistacchi, mandorle e arachidi è un must have delle Feste natalizie, insieme a morbida e golosa frutta disidratata. Datteri, uva sultanina, fichi secchi e frutti rossi rendono speciale ogni tavolata di Natale, vero?

 

Consumare (senza esagerare) la frutta secca natalizia, per ottenere tanti benefici

Consumata senza eccessi anche alla fine dei lauti pasti natalizi, la frutta secca contribuisce ad arginare gli effetti sull’organismo dei grassi saturi presenti proprio in quegli alimenti che abbondano nei menù delle Feste, come salumi, formaggi e carne in genere.
In particolare, mangiare regolarmente noci & C. asseconda il fabbisogno di acidi grassi (come gli utilissimi Omega 6), indispensabili per contrastare il naturale invecchiamento cellulare, e contribuisce a rafforzare il sistema immunitario e a ridurre i rischi di malattie cardiovascolari.
Secondo uno studio pubblicato nel 2017 sul Journal of the American College of Cardiology condotto su oltre 200000 persone, ha evidenziato che mangiare le giuste quantità di frutta secca una o più volte a settimana (circa 25-30 grammi al giorno) comporta il 19% in meno di rischio di ammalarsi di patologie cardiovascolari e il 21%, per quel che riguarda le malattie coronariche.   

 

Le proprietà della frutta secca sono il jolly delle ricette di Natale (e non solo!)

I benefici della frutta secca sono tanti. In sostanza, la frutta secca è un integratore alimentare naturale ricco di proprietà nutritive indispensabili (fibre alimentari e proteine vegetali, tanti sali minerali e preziose vitamine) e una fonte sempre disponibile di energia facile da inserire nella dieta bilanciata di chi conduce uno stile di vita attivo e dinamico.
Consumata da sola, in golosi mix o abbinata ad altri alimenti, la migliore frutta secca in guscio e disidratata rende speciale qualsiasi preparazione in cucina, dall’antipasto al dolce. A proposito! Sai che la buona quantità di carboidrati semplici naturalmente presente nella frutta secca e disidratata permette di usare albicocche, mandorle, datteri e fichi secchi come dolcificanti naturali da usare al posto dello zucchero da cucina?
Per i tuoi piatti di Natale (e non solo!), dài un’occhiata al ricettario Ventura, per trovare tante idee facili e veloci a base di frutta secca.
E se, dopo le Feste, avanza un po’ di frutta secca, usala per preparare un buon muesli e barrette energetiche fatte in casa.

 

Dolci con i datteri: la ricetta dei biscotti ripieni

Per scaldare i motori, prova questa ricetta facile e veloce per preparare originali biscotti natalizi, perfetti anche per altre occasioni, molto simili ai Maamoul arabi, a base di un impasto vegan, senza uova e senza latte.
Il tocco in più? Una crema senza zuccheri aggiunti di golosi datteri Ventura, uno dei simboli della tavola di Natale. 

Gli ingredienti per i biscotti con datteri Ventura

Ingredienti per preparare il ripieno dei biscotti ai datteri:
– 250 grammi
datteri Medjoul giganti Ventura (oppure, un mix di datteri e uva sultanina o di datteri e fichi secchi);
– acqua;
– un pizzico di sale fino iodato.

Ingredienti per preparare la sfoglia vegan:
– 250 grammi farina tipo 0;
– 60 grammi maizena;
– 60 ml olio di semi (mais, soia, girasole, arachidi…);
– 70 ml acqua a temperatura ambiente;
– buccia grattugiata di mezzo limone non trattato;
– 10 grammi cremor tartaro;
– un pizzico di sale fino iodato.

Come preparare i dolcetti con i datteri senza zuccheri aggiunti, perfetti come biscotti di Natale

datteri medjoul vaschetta datteri ciotola biscotti sfondo rossoConfezionare questi morbidi biscotti con la frutta secca è davvero semplice. Bastano pochi passaggi, per avere a disposizione dolci con i datteri da gustare a colazione, all’ora del tè o con un bicchiere di spumante.
Se, in casa, ci sono dei piccoli elfi, è l’occasione giusta per far partecipare i bambini alla preparazione di questo dessert!
1. Priva i datteri Ventura dei noccioli.
2. In un pentolino, versa i datteri denocciolati, il sale e acqua sufficiente a coprire la frutta. Poni un coperchio sulla pentola e lascia cuocere a fiamma moderata, finché l’acqua non si consuma.
3. Trasferisci i datteri cotti in un frullatore e riducili in crema. Tieni da parte.
4. In una ciotola, setaccia farina, lievito e scorza di limone.
5. Unisci acqua, olio e maizena setacciata e lavora, fino a ottenere un impasto elastico. Copri la ciotola con un canovaccio e lascia riposare per circa 30 minuti.
6. Su una spianatoia infarinata, stendi l’impasto con un mattarello.
7. Ricava delle porzioni di impasto di forma circolare, usando un coppapasta di piccole dimensioni o una tazzina da caffè. Metà dei dischi dovranno accogliere la crema; l’altra metà fungerà da “coperchio”.
8. Spennella i bordi dei dischi di sfoglia con acqua a temperatura ambiente.
9. Con un cucchiaio, distribuisci la crema di datteri sui dischi, lasciando un po’ di spazio verso i bordi.
10. Con i dischi di pasta rimanenti, copri quelli farciti, come stessi preparando un raviolo. Sigilla i bordi, facendo una leggera pressione con le dita. Puoi decorarli usando i rebbi di una forchetta: attenzione a non forare la pasta!
11. Cuoci in forno preriscaldato: 180°, per 20 minuti circa. I biscotti devono risultare leggermente dorati. Sforna, e, prima di consumarli, lasciali raffreddare completamente. Se ti va, spolverizzali leggermente con zucchero a velo.

Biscotti con i datteri: la ricetta vegan e gluten free

Cerchi una variante senza glutine dei biscotti con i datteri per chi è intollerante al glutine o soffre di celiachia? Sostituisci la farina 0 con una miscela di farina di riso, farina di grano saraceno e farina di mandorle!
Per quanto riguarda maizena, cremor tartaro e frutta secca, via libera: sono ingredienti naturalmente gluten free.

[Foto copertina: Elisa Ph. via Unsplash].

Articoli che potrebbero interessarti

Ricevi uno sconto extra del 10%*

Una password verrà inviata al tuo indirizzo e-mail.