Cucina
Colazione salata: idee per un risveglio pieno di energia
Anacardi al naturale
Anacardi al naturale
Vedi prodotto
Cucina

Colazione salata: idee per un risveglio pieno di energia

Colazione dolce o salata? Non è solo una questione di gusto!

La colazione all’italiana fatta in casa, a base di latte, caffè, marmellata, prodotti da forno e frutta è un pasto piacevole, il pasto più importante della giornata. Se ben calibrato, può essere considerato completo anche dal punto di vista nutrizionale.
A questo proposito, ti è già capitato di provare una ricca colazione salata?
Al di là dei nostri confini nazionali, per esempio nei Paesi anglofoni, in Giappone e in Nord Europa, è abitudine consumare per colazione una sorta di brunch, invece di una tazza di caffelatte con fette biscottate o un cappuccino al bar.
Ok, appena svegli, non tutti amano i sapori e gli odori decisi di cibi non dolci. Se non siete abituati, vi sfidiamo ad apprezzare il salmone affumicato di prima mattina, a meno che non siate norvegesi! Scherzi a parte: una equilibrata colazione salata è capace di dare grandi soddisfazioni al palato e all’intero organismo.

I vantaggi di una colazione salata: un pasto completo

Meglio un breakfast dolce, cioè caratterizzato da una buona presenza di zuccheri, o una colazione salata, in cui prevalgono proteine e carboidrati?
Una colazione nutriente e gustosa è il modo migliore per dare il via alle attività quotidiane. Però, quando non è correttamente bilanciato, un primo pasto della giornata in cui tendono a prevalere gli zuccheri potrebbe non essere sufficiente a soddisfare il fabbisogno mattutino di energia.
Parlane con il tuo medico o un nutrizionista di fiducia e, se non l’hai ancora fatto, prova una colazione salata, soprattutto se, al mattino, hai bisogno di sprint in più, per iniziare bene la giornata.
Puoi considerare completa la tua colazione salata, se il pasto comprende tutti i nutrienti: proteine, fibre, grassi, carboidrati.
Scegli alimenti proteici e ricchi di fibre, capaci di saziare senza appesantire troppo, e componi un piccolo menù caratterizzato da un corretto apporto di grassi.
Un modo semplice di combinare i vari elementi nutritivi consiste nell’abbinare a prodotti da forno salati un ingrediente proteico (pesce, affettati magri, uova), fibre alimentari vegetali fresche (come croccanti ravanelli e cetrioli, quando sono di stagione) e grassi “buoni”, come quelli contenuti in olio extravergine di oliva e frutta secca.

Idee per una colazione salata, anche per i bambini

La colazione salata più semplice che ci sia è una fetta di pane tostato con olio evo e fettine di pomodoro. Può piacere anche ai bambini!
Per chi ama le forme un po’ più sofisticate di una semplice bruschetta vegan, ci sono i bagel, da acquistare pronti o da preparare in casa e da farcire con formaggi spalmabili o hummus di ceci. Se non consumi alimenti di origine animale, prova le creme salate a base di frutta secca. Hai già provato quella di anacardi con erbe aromatiche?
In sostanza, per preparare la tua colazione salata ideale, puoi fare gli abbinamenti che preferisci, senza eccedere mai con le quantità e con il sale aggiunto. Evita anche le salse preconfezionate.
Molte ricette dolci possono essere declinate in forma salata. I pancake salati, per esempio, che puoi preparare con verdure delicate di stagione, come le zucchine o gli spinaci. Oppure, i croissant salati, da riempire con fettine di salmone e uova sode. O, ancora, i muffin salati alle verdure. Sfoglia il ricettario Ventura, nella sezione “Primi”, per trovare altri spunti!
Se temi che l’abbinamento di un piatto salato con il latte o una bevanda vegetale sia troppo azzardato, accompagna la tua colazione non dolce con uno smoothie a base di acqua, frutta fresca e frutta disidratata, come datteri o uva sultanina. Oppure, bevi una tisana aromatica, arricchita con fette di zenzero.

Avocado toast: ricetta facile e veloce per una vera colazione salata (con opzione vegan!)

Se sogni una colazione newyorkese, l’avocado toast è la soluzione giusta e super veloce per scoprire e apprezzare il breakfast salato. Ne esistono tantissime varianti, ma c’è sempre una costante: l’avocado, ovviamente!
Qui, ti proponiamo una soluzione per due persone con una crema che ricorda il guacamole.
1. Non hai un tostapane? Scalda leggermente alcune fette di pane sui due lati, usando il grill del forno o adagiandole in una padella antiaderente ben calda.
2. Pulisci un avocado maturo e, in una ciotola, schiacciane bene la polpa usando una forchetta.
3. Aggiungi un filo d’olio extravergine d’oliva, pepe nero appena macinato, un pizzico di sale marino iodato, succo di limone appena spremuto. Se ti va, aggiungi alla crema di avocado frutta secca in granella a piacere, per esempio pistacchi tostati non salati o nocciole.
4. In padella, scalda un filo d’olio e strapazza un paio di uova. Oppure, cuoci le uova all’occhio di bue. O, ancora, taglia a fettine un uovo sodo.
5. Spalma un po’ di burro di arachidi fatto in casa su ogni fetta di pane tostato. Poi, la crema di avocado. Infine, distribuisci le uova sulla superficie. Oppure componi un piatto con il pane e le uova.
Non vedi l’ora che sia mattina, per provare questa ricetta, vero?
Per sostituire le uova e cucinare un avocado toast vegan, puoi optare per tofu sbriciolato in padella e saltato con olio e curcuma. Oppure, se sono di stagione, pomodorini tagliati a metà insaporiti con origano secco. O, ancora, fettine di frutta fresca a piacere.

[Photo Credit:  Manuela].

Articoli che potrebbero interessarti

Ricevi uno sconto extra del 10%*

Una password verrà inviata al tuo indirizzo email.