Sport
Allenamento: i consigli di Sara Dossena per un buon workout
BBMix Sprint
BBMix Sprint
Vedi prodotto
Sport

Allenamento: i consigli di Sara Dossena per un buon workout

Programmare, per allenarsi bene

I Campionati Europei di atletica leggera che si svolgeranno a Berlino dal 7 al 12 agosto 2018 si avvicinano… di corsa!
Sara Dossena, maratoneta e atleta di triathlon, si sta preparando all’evento con impegno e fatica.
Quali sono i suoi tip per un allenamento davvero efficace? Seguiteci per scoprire insieme i segreti del workout-tipo di Sara.

Pianificare, sapersi ascoltare, reinventarsi: l’allenamento secondo Sara Dossena

La programmazione è un termine che nella corsa ha diversi significati. Per te, cosa significa?
Per un’atleta, la programmazione è una cosa importantissima. Permette di arrivare agli appuntamenti clou dell anno in forma. Non si possono fare tutte le gare al 100% . Alcuni impegni agonistici sono funzionali ad altri e questa capacità di preparare le gare in base alla loro priorità è possibile grazie a una programmazione specifica.

Pianifichi sempre con precisione i tuoi allenamenti o, qualche volta, ti lasci ispirare?
Pianifico i miei allenamenti in base agli obiettivi che mi sono prefissata di raggiungere. Però, nella vita di un atleta ci sono mille variabili quotidiane che non permettono di seguire alla lettera la “tabella”. Perciò, mi capita di cambiare intensità e quantità dell’allenamento in base alle mie sensazioni. Credo che sia più utile sapersi ascoltare, piuttosto che intestardirsi nel seguire uno schema troppo rigido che, in alcune situazioni, potrebbe essere controproducente.

Allenamento: i consigli di Sara Dossena per un buon workout

Si avvicina una gara: come cambia il tuo programma di allenamento?
Sicuramente, dipende dal tipo di gara. In generale, nei giorni precedenti alla competizione faccio allenamenti di scarico per recuperare. Quindi, mi dedico al nuoto e a una corsa tranquilla. Dipende anche dal mio stato di forma e dalle mie sensazioni.  Uno o due giorni prima della gara, faccio sempre un “richiamo” con variazioni. Ormai, è una routine che mi accompagna da anni. Mi serve dal punto di vista fisico, per risvegliare le gambe dopo qualche giorno di riposo attivo e, dal punto di vista mentale, per scaricare un po’ di tensione.

E quando le cose non vanno secondo il programma, per esempio a causa di un infortunio? Come si può rivedere il proprio programma di allenamento?
Di infortuni ne ho avuti molti. Ogni volta, ti devi reinventare. Non potendo correre, cerchi di allenarti in qualsiasi modo che sia propedeutico alla ripresa. Io ho la fortuna di aver fatto triathlon per molti anni, quindi le ripetute a nuoto e i lunghi giri in bicicletta sono la mia routine quotidiana, durante i periodi di stop dalla corsa. Trovo molto utile la palestra e la corsa in acqua, per non perdere il gesto atletico.

© immagini: Sara Dossena

Articoli che potrebbero interessarti

Iscriviti alla nostra newsletter