Sport
Allenarsi con il freddo: benefici e consigli per le attività all’aperto
Difesa BBMix Bio Barretta
Difesa BBMix Bio Barretta
Vedi prodotto
Sport

Allenarsi con il freddo: benefici e consigli per le attività all’aperto

Allenamento all’aperto: come fare sport, quando fa freddo

Nei periodi più freddi dell’anno, il cambio di stagione e l’abbassamento delle temperature esterne allontanano molte persone dalla pratica di sport all’aperto.
Una buona alternativa alla sedentarietà stagionale è rappresentata dalle attività fisiche da svolgere in ambienti chiusi, anche fra le mura di casa, da soli o in compagnia.
Eppure, fare attività fisica outdoor anche nei periodi meno miti dell’anno dal punto di vista meteorologico è una pratica stimolante e salutare che apporta molti benefici all’organismo ed è molto consigliata.
Viste le caratteristiche ambientali dei mesi più freddi e il calo della luminosità esterna, in stagioni come autunno e inverno, durante gli allenamenti all’aperto, occorre adottare alcune precauzioni, per evitare spiacevoli infortuni e per ovviare agli imprevisti climatici tipici di queste stagioni.

Esempi di attività fisica e sport da fare all’aperto, anche se fuori fa freddo

In generale, per gli individui in buona salute, che non soffrono di particolari patologie (per esempio, malattie di natura cardiovascolare), bastano pochi e semplici accorgimenti, per abituarsi a fare sport all’aperto, anche quando le temperature sono meno clementi. Parlane con il tuo medico e un preparatore atletico!
Con un buon riscaldamento fisico preparatorio, un’adeguata alimentazione ed equipaggiati a puntino, è possibile praticare qualsiasi attività fisica all’aperto, anche quando fuori fa freddo.
Con pochissime eccezioni, praticamente ogni sport e attività motoria che viene praticato all’aperto nella bella stagione può essere svolti tutto l’anno.
Tennis, running, padel, calcio, pallavolo, escursionismo e trekking, ciclismo e cicloturismo, nordic walking… Perfino fare surf e il nuoto in acque libere! Per non parlare della semplice camminata, della corsa con il cane o del Crowd Jogging.
Inoltre, nelle stagioni fredde, è facile ampliare il ventaglio di attività all’aperto, con gli sport stagionali. Ovviamente, con il classico sci in alta montagna, ma anche con le attività sulla neve a bassa quota, come sci di fondo e ciaspolate.

I benefici dell’attività fisica all’aperto, in autunno e inverno

Fare attività fisica all’aperto nelle stagioni più fredde ha benefici sull’intero organismo e sulla psiche.
Praticare sport ha sempre effetti positivi sul corpo e sulla mente. Però, in autunno e inverno, quando la quantità di luce diurna diminuisce in modo sensibile, rendendo tutti più inclini a malinconia o tristezza, fare un’attività dinamica diventa una scelta ancora più importante, per mantenere alto l’umore.
In particolare, allenarsi e fare sport all’aperto quando fa freddo migliora l’umore, abbassa i livelli di stress, tempra il fisico, contribuisce alla produzione di Vitamina D, risveglia l’intestino pigro e, dal punto di vista psicologico, abitua a sopportare le situazioni un po’ sgradevoli. Inoltre, contribuisce a rafforzare il sistema immunitario.
Infatti, combinato a uno stile di vita dinamico e a un’alimentazione equilibrata, con una dieta a base di alimenti freschi di stagione, fare sport anche in autunno e inverno dà un contributo all’organismo, per contrastare le malattie di stagione.

A cosa bisogna fare attenzione, quando ci si allena con il freddo?

Il contesto meteorologico è un importante elemento da valutare, per fare attività fisica outdoor.
Freddo, gelo, vento, pioggia e visibilità limitata sono i principali fattori avversi che bisogna prendere in considerazione, quando si ha intenzione di allenarsi all’aperto.
Va da sé che, prima di avventurarsi all’esterno, sia bene informarsi e ponderare le condizioni meteo e del fondo su cui allenarsi, per valutare se sono compatibili con l’attività da praticare e non comportano rischi fisici.
Anche iniziare a fare sport all’aperto con il freddo e senza una sufficiente preparazione atletica è un fattore negativo. Quando si è digiuni di sport, è meglio iniziare gradualmente, intensificando sforzi, durata e complessità delle pratiche solo con il trascorrere del tempo.
Un consiglio fondamentale. Nelle stagioni meno miti più che mai, non partire a freddo. Inizia sempre l’allenamento solo dopo un buon riscaldamento muscolare e una fase di stretching.

Abbigliamento sportivo: come vestirsi, quando fa freddo?

Per ovviare alle temperature inclementi e agli sbalzi climatici, nelle stagioni più fredde, è bene scegliere con molta attenzione l’abbigliamento tecnico da indossare per fare sport all’aperto.
Devi evitare di sudare in eccesso. L’overdressing, cioè la tendenza a “vestirsi troppo”, è sempre in agguato!
Nelle stagioni fredde, il sudore che ristagna sull’epidermide tende a raffreddarsi e perfino a ghiacciare. Oltre a causare sensazioni sgradevoli, nemiche della tua performance outdoor, questa condizione potrebbe contribuire al sopraggiungere di infreddature e altre malattie.
Per i tuoi abiti sportivi, fin dalla biancheria intima, scegli sempre materiali traspiranti e aderenti (ma non troppo stretti, per evitare problemi alla circolazione sanguigna!). Quindi, sì alla microfibra, per esempio, e no a tessuti molli e lenti ad asciugare, come il cotone.
Vesti a strati leggeri che, se necessario, puoi togliere o aggiungere senza troppi problemi di peso e ingombro.
In caso di giacche, scegli indumenti con aperture strategiche in grado di far circolare l’aria fra lo strato di abbigliamento più esterno e quello intermedio che non è a diretto contatto con il corpo.
Le estremità tendono a raffreddarsi velocemente. Perciò, guanti per le mani e fasce per la testa e le orecchie sono indispensabili. Infine, i calzini termici sono gli amici dei piedi. Poiché, in genere, sono abbastanza spessi, per ottenere maggiore comodità, valuta di usare scarpe leggermente più grandi di quelle che usi per allenarti nel resto dell’anno.

Cosa mangiare, quando ci si allena nei periodi più freddi

Quando si pratica sport all’aperto, nelle condizioni climatiche peggiori, l’alimentazione è fondamentale, per fare scorta di energia e contribuire a prevenire infortuni a muscoli e ossa.
Insieme agli elementi solidi, l’organismo ha bisogno di liquidi e, quando ci si dedica a sport e attività fisica, una idratazione costante è indispensabile, pure nelle stagioni più fredde.
Il fisiologico stimolo della sete indica che la disidratazione è già in atto (anche quando fa freddo!) e che il corpo ha bisogno di elementi nutritivi, come i preziosi sali minerali persi attraverso la sudorazione.
Reintegrare in fretta e con efficacia le sostanze nutritive perse durante l’attività fisica è facile. Un regolare e costante consumo di acqua, semplice o aromatizzata con ingredienti non edulcorati, garantisce una corretta idratazione.
All’interno di una dieta quotidiana equilibrata e completa dal punto di vista nutrizionale, inoltre, il consumo di alimenti caratterizzati da un buon apporto calorico e proteico, come la Frutta Secca in guscio ed essiccata, è decisamente utile per supportare gli sforzi atletici, anche quando fa più freddo.
La Frutta Secca è estremamente versatile ed è pratica da portare con sé, soprattutto durante gli allenamenti all’aperto.
Per esempio, grazie a dimensioni e peso contenuti, i BBMix, i BBFit e le Barrette Ventura, comprese quella delle linee Difesa e Proteica, sono gli spuntini ideali da mettere in tasca o nel marsupio, quando esci di casa per un bell’allenamento outdoor, anche quando fa freddo!

[Photo Credit: Andre Morgan via Pexels].

Articoli che potrebbero interessarti

Ricevi uno sconto extra del 10%*