Sport
Fare attività fisica, al tempo del coronavirus COVID-19
Bio Barretta BBMix Benessere
Bio Barretta BBMix Benessere
Vedi prodotto
Sport

Fare attività fisica, al tempo del coronavirus COVID-19

Coronavirus Italia: come seguire le nuove misure di contenimento e fare attività fisica

Nelle ultime ore, il Governo italiano ha disposto nuove misure di autoprotezione e contenimento dal contagio da coronavirus COVID-19. L’indicazione principale è perentoria, ma di facile comprensione: #iostoacasa.
Per quanto molto contenitive, queste regole di comportamento civile e responsabile non ti impediranno di fare attività fisica.
Fare sport fa bene e fare sport tutti i giorni è utile, ora più che mai. Per aiutare il tuo organismo a tenere lontano qualsiasi tipo di infezione, oltre a quella da coronavirus Sars-CoV2, è bene mantenere il corpo in salute e occorre che la tua alimentazione continui a essere curata ed equilibrata.
Prima di pensare a come e quando fare ginnastica, vediamo nel dettaglio cosa prevedono gli ultimi aggiornamenti ministeriali.

Le disposizioni del DPCM 09/03/2020 in materia di sport

Il DPCM 09/03/2020 firmato dal premier Giuseppe Conte ha esteso a tutto il territorio nazionale le disposizioni sanitarie più restrittive, senza distinzioni provinciali o regionali, che saranno in vigore fino al 3 aprile. In sostanza, il nuovo decreto estende a tutto il Paese le disposizioni già in vigore nella ex zona rossa (DPCM 08/03/2020).
Per quanto riguarda il mondo dello sport, ci sono novità che riguardano gli eventi e le manifestazioni sportive.

Stop alle competizioni sportive e indoor. Ma c’è una deroga per le competizioni internazionali

L’art.1 comma 3 del nuovo decreto specifica che viene sospesa ogni competizione sportiva di qualsiasi ordine e disciplina.
Previ controlli su atleti, tecnici, dirigenti e tutti gli accompagnatori, idonei a contenere il rischio di trasmissione del virus e organizzati dal personale medico delle associazioni e delle società sportive, all’interno degli impianti sportivi (sempre a porte chiuse, cioè assolutamente senza pubblico), possono allenarsi solo gli atleti che devono partecipare ai giochi olimpici o a manifestazioni sportive (nazionali e internazionali).
Invece, resta consentito esclusivamente lo svolgimento degli eventi e delle competizioni sportive organizzati da organismi sportivi internazionali, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico”. È il caso delle partite di calcio della Champions League, per esempio.

E lo sport outdoor?

Per quanto riguarda le attività fisiche outdoor praticate da atleti professionisti e non, lo sport e le attività motorie all’aperto sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile mantenere il rispetto della distanza interpersonale di un metro.
Quindi, per esempio, niente maratone o allenamenti di gruppo in bicicletta.

Sport, salute e benessere, anche dentro casa

Come vedi, fare attività fisica all’aria aperta non è vietato, a patto di non creare assembramenti di persone. Ma, nel rispetto della tua salute e di quella delle altre persone, insistiamo sul fatto che è opportuno non uscire di casa.
Questo non vuol dire non fare sport. Dovrai solo limitare il training allo spazio domestico. Rinunciare per qualche tempo al running e alle uscite in mountain bike, è un sacrificio che può sembrarti doloroso. Ma il tuo sforzo si rivelerà utile per tutti.
Hai a disposizione un terrazzo, un balcone o un giardino privato e il meteo è clemente? Puoi sfruttare gli spazi aperti di tua proprietà per organizzare un mini circuito aerobico o per allestire la tua sala squat en plein air.

Movimento e salute: consigli su come organizzare l’attività fisica giornaliera in casa

La tua casa è troppo piccola o non ha le caratteristiche giuste per trasformare uno dei suoi ambienti in una palestra temporanea? Non c’è problema.
Per fare attività fisica in casa, non hai bisogno di panche e bilancieri. Il tuo workout casalingo può svolgersi anche in spazi piccoli, come un corridoio o un disimpegno tra i vani. Se ami fare ginnastica, saprai risolvere anche gli inconvenienti che derivano dal fatto di non poter andare in palestra, in piscina o al parco a correre.
Per la fase di riscaldamento, puoi fare qualche esercizio di ginnastica dolce che non richiede grandi spazi e attrezzi.
Di solito, pratichi yoga? Mano al tappetino e non rinunciare al quotidiano saluto al sole. La tua casa non sarà il posto perfetto per fare bikram yoga, uno degli sport indoor del momento, ma avrà almeno un angolo che si presta a fare i tradizionali asana.
Se i tuoi obiettivi sono il mantenimento e la tonificazione, puoi dedicarti regolarmente a qualche esercizio più impegnativo, con un paio di attrezzi di piccole dimensioni.

Sfruttare il tempo: hobby, decluttering, cucinare con i bambini…

Questa sosta forzata in casa non deve giustificare né la sedentarietà, né le pause snack a base di junk food.
Oltre che per praticare una leggera ma regolare attività fisica, questo potrebbe essere il momento giusto per abbandonare qualche cattiva abitudine e iniziare o riprendere un hobby. Un’attività manuale o intellettuale ti aiuterà a tenere allenata anche la mente, soprattutto se, dato che non puoi uscire, sei diventato improvvisamente uno smartworker, cioé una persona che può lavorare da casa.
Che ne dici di approfittarne per cominciare una sessione di decluttering fisico e mentale?
Poi, se in casa ci sono dei bambini, questa potrebbe essere l’occasione perfetta fare con calma i compiti e per giocare tutti insieme.
Anche la cucina potrebbe diventare un ambiente in cui condividere esperienze speciali, come cucinare con i bambini.

Cucinare e mangiare sano, anche durante l’emergenza da coronavirus

A proposito di cucinare… Se sei in buona salute, le normative anti coronavirus non ti impediscono di uscire per fare la spesa.
L’approvvigionamento alimentare è considerato un motivo sufficiente per uscire e viene assicurata l’apertura dei negozi di alimentari e il regolare assortimento dei prodotti. Quindi, approfittane per acquistare con attenzione gli alimenti che consumerai a casa. Compra solo ciò che è necessario (fresco è meglio) ed evita inutili sprechi.
Non abusare del contenuto del frigorifero e della dispensa e non provare a saziarti solo di goloso comfort food, nel tentativo di placare la fame nervosa che potrebbe derivare da questa nuova, strana situazione.
Organizza i tuoi pasti seguendo orari fissi, come quando pranzi fuori casa per lavoro, e prepara piatti nutrizionalmente bilanciati. Mantieni il ritmo e il tuo metabolismo ti ringrazierà.
Consulta il ricettario Ventura e la sezione cucina del magazine, per trovare ottimi ma semplici piatti da preparare con calma nella tua cucina.

Articoli che potrebbero interessarti

Ricevi uno sconto extra del 10%*

Una password verrà inviata al tuo indirizzo e-mail.