Spedizione gratuita per ordini sopra ai 35 euro
carrello Carrello
Spedizione gratuita per ordini sopra ai 35 euro
close icon

Carrello

Accedi

Registrati

Una password verrà inviata al tuo indirizzo e-mail.

Bacche di Goji

immagine frutto
Le bacche di Goji arrivano dalla lontana Asia, ma, grazie alle loro preziose caratteristiche nutrizionali, sono diventate un alimento molto diffuso.

Arrivano dagli altopiani asiatici e sono ricche di benefici nutrizionali. Rosse, piccine e dal sapore caratteristico, le bacche di Goji sono diventate molto diffuse anche in Europa nella loro versione disidratata. Ventura seleziona le bacche migliori e le conserva accuratamente per mantenere inalterate ed esaltare le loro numerose proprietà. Con pochi grassi e poco sale, le bacche di Goji sono un'ottima fonte di energia e carboidrati (infatti, hanno un elevato potere saziante), abbondano di proteine e fibre vegetali e costituiscono... un'incredibile riserva di retinolo (vitamina A), utile per il benessere degli occhi e della pelle. Inoltre, grazie ai polisaccaridi LBP (Lycium Barbarum Polysaccharides), le bacche di Goji hanno elevate proprietà antiossidanti e contribuiscono a rinforzare il sistema immunitario. Consumate da sole o mixate con altri tipi di frutta secca e disidratata, le bacche di Goji arricchiscono con gusto e colore la dieta equilibrata di chi ama condurre uno stile di vita attivo e dinamico.

Leggi di menoLeggi di più

VALORI NUTRIZIONALI

medi per 100g di prodotto

PROPRIETÀ NUTRITIVAin 100g di prodottoAGR*
Energia1450kJ / 343kcal
Grassi0,4g
di cui grassi saturi0g
Carboidrati64g
di cui zuccheri46g
Fibre13g
Proteine14g
Sale0,75g
Vitamina A3770mcg
Vitamina E6,5mg
* La % si riferisce agli apporti necessari per un adulto medio (8400 kJ/ 2000 kcal)
Il frutto
La Storia
La Coltivazione

Le bacche di Goji (in inglese wolfberries) sono i frutti di un arbusto spontaneo di origine tibetana, appartenente alla famiglia delle Solanaceae (come patate, peperoni, melanzane e pomodori) e al genere Lycium.

Sono originarie dell’Himalaya, Nepal e Mongolia, anche il nome, Goji, deriva dal termine cinese bacche. La pianta molto forte e capace di affrontare senza grandi difficoltà temperature rigide e sbalzi termici di una certa portata. La varietà migliore e più apprezzata nel mondo è la Xing Dai, coltivata in una zona ad alti sbalzi termici, su terreni incontaminati, artigianalmente, senza alcun ausilio di macchinari; tutto questo fa sì che le bacche di Goji siano ricche di proprietà benefiche ed inalterate.

I semi e le piante delle bacche di Goji hanno bisogno di una forte esposizione solare perché si sviluppino pienamente i principi attivi. Le piante di goji possono crescere fino a 2/3 metri di altezza e 1 metro di larghezza. Proprio per questo motivo la potatura gioca un ruolo fondamentale per l'aspetto e la salute delle stesse. A seconda di come crescono, le piante vanno tagliate una o due volte l'anno, rispettivamente in primavera e in autunno. Va anche detto che le piante di goji, sia quelle giovani e sia quelle vecchie, possono avere la tendenza a inclinarsi verso il terreno per ramificarsi nuovamente. Questo deve e può essere impedito sostenendo i rami più deboli con dei rinforzi (es. bastoncini o fili per fioristi).
La pianta del goji fiorisce a giugno con magnifici fiori di colore lilla – si sono verificati anche casi a luglio e agosto – e nel periodo tra agosto e settembre regala i primi frutti.

Ricette

Trancio di nasello alle mandorle e marmellata di cipolle bianche

icona porzioni
Persone
x 4
icona porzioni
Difficoltà
Difficile
icona porzioni
Tempo
50 MIN
Vai alla ricetta Scopri tutte le ricette
Il nostro magazine
Non perderti le offerte Ventura