⭐️ Spedizione gratuita per ordini sopra ai 35 euro ⭐️
carrello Carrello
⭐️ Spedizione gratuita per ordini sopra ai 35 euro ⭐️
close icon

Bacche di Goji

immagine frutto
Le bacche di Goji arrivano dalla lontana Asia, ma sono diventate un alimento molto diffuso in tutto il mondo, nella loro forma disidratata.

Le bacche di Goji arrivano dagli altopiani asiatici: rosse, piccine e dal sapore caratteristico, si sono diffuse anche in Europa, in versione disidratata. Consumate da sole o mixate con altri tipi di frutta secca ed essiccata, le bacche di Goji riempiono di colore la dieta equilibrata di chi ama condurre uno stile di vita attivo e dinamico.

VALORI NUTRIZIONALI

medi per 100g di prodotto

PROPRIETÀ NUTRITIVAin 100g di prodottoAGR*
Energia1450kJ / 343kcal17%
Grassi0,4g0,56%
di cui grassi saturi0g
Carboidrati64g24,64%
di cui zuccheri46g50,68%
Fibre13g
Proteine14g28,52%
Sale0,75g12,42%
Vitamina A3770mcg1006%
Vitamina E6,5mg54,42%
* La % si riferisce agli apporti necessari per un adulto medio (8400 kJ/ 2000 kcal). La tabella nutrizionale si riferisce al frutto disidratato.
Il frutto
La Storia
La Coltivazione

Le bacche di Goji (in inglese wolfberries) sono i frutti di un arbusto spontaneo di origine tibetana, appartenente alla famiglia delle Solanaceae (come patate, peperoni, melanzane e pomodori) e al genere Lycium.

Sono originarie dell’Himalaya, Nepal e Mongolia. Anche il nome di queste bacche, Goji, deriva dal termine cinese bacche. La pianta è molto forte ed è capace di affrontare senza grandi difficoltà temperature rigide e sbalzi termici di una certa portata. La varietà migliore e più apprezzata nel mondo delle bacche di Goji è la Xing Dai, coltivata in una zona ad alti sbalzi termici, su terreni incontaminati, artigianalmente, senza alcun ausilio di macchinari.

I semi e le piante delle bacche di Goji hanno bisogno di una forte esposizione solare, perché possano svilupparsi pienamente i principi attivi dei frutti. Le piante di Goji possono crescere fino a 2-3 metri di altezza e fino a 1 metro di larghezza. Per questo motivo, la potatura gioca un ruolo fondamentale nell'aspetto e nella salute di queste piante. A seconda del tipo di crescita, le piante vanno tagliate una o due volte l'anno, in primavera e in autunno. Le piante di Goji, sia quelle giovani che quelle più vecchie, possono avere la tendenza a inclinarsi verso il terreno per ramificarsi nuovamente. Questo deve essere impedito, sostenendo i rami più deboli con dei rinforzi come bastoncini o fili per fioristi.
Generalmente, la pianta del Goji fiorisce a giugno con fiori di colore lilla e, nel periodo tra agosto e settembre, regala i primi frutti.

Ricette

Tofu al forno in crosta di pistacchi Ventura

icona porzioni
Persone
x 2
icona porzioni
Difficoltà
minima
icona porzioni
Tempo
20 MIN
Vai alla ricetta Scopri tutte le ricette
Il nostro magazine
Ricevi uno sconto extra del 10%*

Una password verrà inviata al tuo indirizzo email.