Mais

immagine frutto
Il mais, fresco o disidratato, è un ingrediente perfetto per arricchire in maniera sana, colorata e originale tantissimi piatti.

La storia del mais affonda nella notte dei tempi, quando, circa diecimila anni fa, la pianta erbacea che lo produce venne addomesticata dalle popolazioni indigene dell'attuale Messico. Da allora, il mais è diventato la base dell'alimentazione tradizionale dell'America Latina ed è arrivato in Europa, dove lo conosciamo anche come granturco, dopo le prime spedizioni oltreoceano. Il mais appartiene alla famiglia delle graminacee di cui fanno parte anche cereali molto comuni come orzo e riso. Esistono diverse varietà di mais, ma quella più... diffusa in Italia è il vivace mais giallo che è possibile consumare in maniere disparate. Dal mais, è possibile ricavare una farina versatile che si presta a diverse preparazioni. La pannocchia di granturco può essere consumata arrostita o cotta al vapore, mentre i grani del mais possono essere consumati in tanti modi. Sgranati, possono venire disidratati per diventare gli arricchitori originali e saporiti di zuppe e minestre. Consumato in abbinamento ad altri alimenti freschi o disidratati, il mais è ricco di fibre vegetali, perciò, aiuta a contrastare efficacemente la stitichezza, sali minerali (soprattutto, ferro, potassio e fosforo), vitamine e acido folico. Non è un alimento particolarmente adatto a integrare la dieta dei diabetici, ma è perfetto per i celiaci e le persone intolleranti al glutine.

Leggi di menoLeggi di più

Ricette

Biscotti alle mandorle con salsa allo zenzero e amarene

icona porzioni
Persone
x 4
icona porzioni
Difficoltà
Facile
icona porzioni
Tempo
30 MIN
Vai alla ricetta Scopri tutte le ricette
Il nostro magazine
Iscriviti alla nostra newsletter